Carta della rappresentanza e Terzo Settore

E’ stata recentemente presentata a Roma la Carta della rappresentanza per le organizzazioni di volontariato e di Terzo Settore, con lo scopo di favorire e sostenere il ruolo del volontariato e del terzo settore nella comunità come rete di risposte e di promozione del bene comune, e  agevolare i rapporti con la pubblica amministrazione.

Come riporta il sito di CSVnet, il documento nasce da un’elaborazione del presidente del Centro Servizi del Volontariato della provincia di Genova,  ed è stato fatto proprio dal Forum del Terzo Settore di Genova e della Liguria, da CSVnet (Coordinamento nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato) e da Convol (Conferenza Permanente Presidenti Associazioni e Federazioni Nazionali di Volontariato).

logo-cdr

La Carta è articolata in 9 principi, cui corrispondono 16 impegni concreti ed esemplificativi per i rappresentati e 26 per i rappresentanti.

Dal 22 dicembre è attivo il sito www.cartadellarappresentanza.it dedicato all’illustrazione del documento e delle iniziative collegate.

P.A. e politica: un articolo di Sergio Rizzo sul Corsera

Sergio Rizzo, autore con Gian Antonio Stella dei volumi “La casta” e “La deriva”, dedica due fitte pagine al tema dell’invasività della politica nelle aziende pubbliche e nella P.A.

Le poltrone libere per i politici bocciati: trovano posto nelle società di Stato.

Dal Corriere della Sera del 29 dicembre, consultabile a questo indirizzo.

parlamento-poltrona

Terzo settore, CSR e sviluppo locale. Happening a Ragusa

Si è svolto a Ragusa dal 6 al 9 novembre il nono Happening del Terzo Settore, manifestazione organizzata da Sol.Co. e patrocinata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. All’interno dell’evento, si è tenuto un workshop dal titolo “Profit e non profit: sviluppare progetti condivisi verso la responsabilità sociale delle imprese”, cui sono stato invitato da CEDOC, il Centro di Documentazione e Studi sulle organizzazioni complesse e i sistemi locali dell’Università di Catania, retto da Renato D’Amico.

ragusa-workshop

L’occasione vedeva, inoltre, la presentazione di un volume edito da Franco Angeli, dal titolo “La responsabilità Sociale oltre l’impresa”, curato dal CEDOC, che riporta anche un mio breve contributo sulle politche pubbliche delle amminisitrazioni centrali in materia di responsabilità sociale.

E’ possibile scaricare il programma dell’evento e recuperare info e abstract a questo indirizzo.

Lavoro e CSR presso il Centro OIL di Torino

Un nuovo corso di formazione presso il Centro dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro di Torino sul tema della CSR.  “The labour dimension of CSR: from principle to practice” è uno dei primi corsi specifici sul tema organizzati dal centro, e ha visto partecipare corsisti da una decina di paesi.

Particolarmente vivace la prima sessione, sul modello “fish in the bowl”: i tre rappresentanti di sindacati, organizzazioni datoriali e governi (ero presente per il Governo italiano) si sono seduti in un cerchio ristretto con la moderatrice, Maria Vasquez, per rispondere ad alcune domande. Nel cerchio esterno i corsisti che, ove desiderassero interagire con i relatori, entravano nel cerchio interno.

oil-torino

Il tema, ancora una volta, è di estrema attualità: come può la Dichiarazione Tripartita OIL del 1977 sulle imprese multinazionali e la politica sociale essere di aiuto e stimolo agli attori sociali? E come interagisce con altri strumenti ed iniziative internazionali come le Linee Guida dell’OCSE e il Global Compact?

Rapporto Ue su CSR e Competitività

Dalla pagina della D.G. Impresa ed Industria della Commissione europea, da cui è possibile scaricare il rapporto Concorrenza 2008 con i riferimenti alla tematica della responsabilità sociale.

 http://ec.europa.eu/enterprise/csr/competitiveness.htm

sust_dev_comp

The European Commission sees Corporate Social Responsibility (CSR) as part of the business contribution to sustainable development and to the European Growth and Jobs Strategy.  We believe that CSR has the potential to contribute to various common goals, such as social cohesion, economic competitiveness and a more rational use of natural resources.

In the Directorate-General for Enterprise and Industry we have a particular interest in knowing more about the links between CSR and competitiveness.  These links might exist at a micro-level (individual enterprises), and also at a systemic level (sectors and regional/national economies).

Modelli di welfare e responsabilità sociale

Federsolidarietà, l’organizzazione di rappresentanza politico-sindacale delle cooperative sociali, mutue e imprese sociali aderenti a Confcooperative, continua ad organizzare corsi di formazione per i propri dirigenti. Sono stato presente nelle due edizioni di Loppiano (FI) e Scafati (SA) per parlare di welfare e CSR e, come sempre, sono stato accolto da un gruppo attento, capace ed interessato a saperne di più.

federsolidariet

Il tema dell’impresa sociale, in particolare, e del come caratterizzarsi come organizzazione socialmente responsabile, sarà uno dei punti di maggiore interesse e meriterà un’attenzione particolare.

Info su http://www.federsolidarieta.confcooperative.it/default.aspx

Un cancello per l’Europa

Sono stato recentemente invitato a partecipare come relatore alla sessione di chiusura del Progetto “Gateway to Europe”, iniziativa finanziata dalla Commissione Europea all’interno del Business Support Programme ed organizzata da Ceipiemonte, Centro Estero per l’Internazionalizzazione presso il castello del Valentino a Torino.

castello-del-valentino

Sono stato molto colpito dalla attiva partecipazione dei rappresentanti dei Paesi coinvolti (Bulgaria, Croazia, Polonia, Romania, Slovenia e Turchia) che, accanto a qualche perdonabile ingenuità sul tema, dimostrano grande vitalità ed interesse sulla materia della responsabilità sociale d’impresa. Ancora una volta mi sembra sia stata dimostrata l’attualità del tema e la particolare competenza del sistema Italia sulla CSR.

Info possono essere recuperate in http://www.centroestero.org/index.php

Sicurezza sul lavoro e CSR

Per il terzo anno consecutivo lo Sportello CSR della Camera di Commercio di Napoli, gestito da Promosricerche, organizza un seminario sugli scenari in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro. Come l’anno scorso, sono stato invitato alla tavola rotonda, per tentare di delinare i possibili scenari nazionali e dare una informativa sulle novità a livello internazionale.

sicurezza1

Le nuove disposizioni contenute nel decreto legislativo 81 del 2008 riprendono in più passi la responsabilità sociale delle imprese, ed è utile operare una riflessione su come applicare, nel concreto, prassi ed azioni volontarie facendo perno sulle previsioni legislative.

E’ possibile scaricare il programma del convegno.