Io non avrei saputo dirlo meglio

Devo dire che non ritengo i sindacati del pubblico impiego del tutto esenti – assieme a molti altri, dirigenti pubblici inclusi, beninteso – da un certo grado di corresponsabilità per alcune delle sacche di inefficienza di cui soffre la pubblica amministrazione italiana. Ma queste parole di Susanna Camusso, pronunciate a Torino nel corso di una manifestazione sulla riforma della PA del Governo, le sottoscrivo una per una. Una per una: “Il governo ci ha raccontato in ogni salsa che la riforma della pubblica amministrazione passa dalla licenziabilità dei dirigenti. A parte il fatto che di licenziamenti ce ne sono già troppi, vogliamo ricordare che nella pubblica amministrazione si entra per concorso e per un motivo preciso: la pubblica amministrazione è una istituzione al servizio del cittadino e quindi deve avere una sua autonomia. Quando si decide la nomina politica di dirigenti non si fa un servizio ai cittadini, si decide di occupare la pubblica amministrazione e non di cambiarla. Dire che ci vuole più controllo politico nella pubblica amministrazione è demagogia e noi siamo stufi della demagogia” (TMNews).

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: