Platone, la PA e i metri quadrati

Si discute molto sulle riforme presentate dal Governo di Matteo Renzi, e le polemiche più accese riguardano, neanche a dirlo, le prospettive su P.A. e dirigenza. Come ho provato a dire in una recente intervista a Formiche, trovo sia davvero arrivato il momento di affrontare il tema del ripensamento della macchina dello Stato a fronte di una società che corre: servono strumenti aggiornati, eliminare inefficienze (e giungle retributive) ma, come ha scritto limpidamente Michele Ainis sul Corriere della Sera, senza ledere la dignità di chi lavora per la collettività, anzi investendo sulla risorsa umana. Credo però che occorra mantenere una visione di insieme e di sistema per impostare un ragionamento di lunga lena che miri a migliorare  il funzionamento dello Stato e, in ultima analisi, i servizi per i cittadini. Come? Ad esempio riorientando sempre più l’attività pubblica a una dimensione di tipo manageriale (prendetela così, per brevità) che sia compatibile col rispetto delle regole contabili ed amministrative, a tutela dei diritti di tutti: è una sfida che procede da anni e che deve tenere assieme visione politica e strategia burocratica. Detto questo, sfido i più volenterosi a non rimanere perplessi di fronte a certe epocali riforme: quando leggo che dovrà essere ridotto lo spazio destinato al lavoro dei dipendenti pubblici (attenzione, dei dipendenti, non dei dirigenti), mi chiedo chi sia il Leonardo da Vinci che abbia partorito l’idea. A una primissima lettura del testo del decreto-legge varato dal Governo trovo che ci siano molte buone cose, ma non riesco a comprendere la ratio della misura che porterebbe a ridurre lo spazio di 44 mq a 24 mq a testa per dipendente pubblico. Sarò gufo – senza dubbio –  e non ho sotto mano i dati ufficiali, ma probabilmente il genio di cui sopra non ha mai messo piede in un ministero umbertino a Roma, costruito a navate sterminate ai cui lati ci sono gli uffici, o pensa che sale riunioni, pianerottoli e sale d’attesa non servano. Magari pensa alle sale dei ministri e dei sottosegretari o probabilmente non ha mai visto la mia stanza che, vado a occhio, arriverà ai 12 mq. E neppure quelle dei funzionari che sono in due, tre o quattro nello stesso locale (per tacer degli open space tipo centralini di compagnie telefoniche). Vedremo. La Palma d’Oro va, tuttavia, a Repubblica (non me ne vorrà @valconte) che oggi, a pagina 10, raffigura l’ufficio tipo del dirigente (eh sì, sempre lui): è l’idea platonica dell’ufficio, quella che, secondo il grande pensatore Ateniese nato nel 427 a.C., rappresenta il concetto di ufficio, la pura idea fluttuante nel mondo delle tante idee e che riassume in sé tutte le manifestazioni che poi in natura inverano l’ufficio ministeriale. Una scrivania del dirigente, una scrivania per la segretaria (a latere, naturalmente, modello film americano anni ’50), due comode poltrone, un bel tavolo riunioni con dieci sedie. E sarei pronto a scommettere che la poltrona del burocrate sia in pregiatissima pelle umana di impiegato. Ok. Allora, parliamo di cose serie?

Advertisements
Contrassegnato da tag , , ,

4 thoughts on “Platone, la PA e i metri quadrati

  1. Anonimo ha detto:

    Nel disegno di repubblica mi pare manchi anche l’acquario dei dipendenti

  2. giovanni carapella ha detto:

    io lavoro da dirigente nel privato dal 1990…averceli 24 mq tutti per me… cmq 24 mq a persona dovrebbe essere lo standard per uffici fatto all’epoca dal Ministero Lavori pubblici… per il resto si confondono come sempre, e qui hai ragione, cose serie come la modernizzazzione della PA e la demagogia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: