Non con i miei soldi

Non c’è molto da elaborare sul punto: semplicemente l’onda razzista che attraversa il nostro Paese sta tracimando. Abbiamo esponenti politici, legittimamente eletti nel Parlamento Italiano e nel Parlamento europeo (rispecchiano parte degli Italiani, evidentemente), e personaggi pubblici che si sentono legittimati a sparare ad alzo zero sul colore della pelle, sull’orientamento sessuale o sul credo religioso degli individui, ammiccando, ridacchiando e ridicolizzando il bersaglio, credendosi i furbi interpreti della pancia della gente. Tanto poi tutto passa in cavalleria. Ebbene, costoro mi ripugnano. E se sono convinto che essi hanno il diritto di dire le loro castronerie in piena libertà (perché la forza della democrazia risiede anche in questo), assumendosi naturalmente le loro responsabilità per eventuali violazioni di legge, chiedo che la Rai, per la quale pago regolarmente un canone, non offra spazi, in televisione come in radio, a personaggi di questo tipo. Vadano in piazza, ma non spargano odio con i miei soldi.

PS: grazie ai suggerimenti di alcuni amici questo post è ora anche una petizione pubblica su Change.org. Aderite, se volete

Annunci
Contrassegnato da tag ,

One thought on “Non con i miei soldi

  1. […] a bloccare coloro che su questo clima ci speculano pericolosamente e spudoratamente. Altro che Rai TV, qui le maniche se le devono rimboccare […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: