L’Europa siamo noi. Noi maschi. Etero

Si sa che le pagine de Il Giornale sono sempre ad effetto. E tuttavia sono riusciti a stupirmi stamane, quando ho letto il titolo a caratteri cubitali che recitava: L’Europa è loro. HANNO VINTO I GAY. Capperi, ho pensato, sta a vedere che avevano ragione Elio e le Storie Tese nel denunciare che “c’è un cartello di ricchioni che ha deciso che l’anno scorso andava il rosso e quest’anno il blè”! Si mobilita addirittura un gigante come Vittorio Sgarbi, con un editoriale che esordisce con queste minacciose parole: “Che l’Europa cristiana imponga agli Stati membri attraverso un voto del Parlamento europeo, la sovversione di principi morali, avrebbe certamente turbato Benedetto Croce e Altiero Spinelli”. E’ la catastrofe! Mentre mi accingevo a far sparire le saponette dalle docce e a buttare in un secchio il mio libro sulle barzellette sui froci, provo a capire meglio.

E vedo che il Parlamento Europeo ha approvato alcuni testi su un accordo penale (mmhh…) tra Italia e Islanda, in materia di successione, e sulle statistiche europee. Mah! Poi vedo che c’è anche una strana Risoluzione  sulla parità tra donne e uomini nell’Unione europea (2011/2244 INI): pure la parità adesso? Ancora? Vabbè, arrivo a pagina 51 e dopo una interminabile e noiosissima sequela di considerato, devo sorbirmi un micidiale pippone sulla eguaglianza della donna, bla-bla, bla-bla, e ancora bla-bla. Faccio per mollare quando leggo poche sparute righe che recitano pressappoco così: il Parlamento “invita la Commissione e gli Stati membri a elaborare proposte per il riconoscimento reciproco delle unioni civili e delle famiglie omosessuali a livello europeo tra i paesi in cui già vige una legislazione in materia, al fine di garantire un trattamento equo per quanto concerne il lavoro, la libera circolazione, l’imposizione fiscale e la previdenza sociale, la protezione dei redditi dei nuclei familiari e la tutela dei bambini” e “si rammarica dell’adozione da parte di alcuni Stati membri di definizioni restrittive di famiglia con lo scopo di negare la tutela giuridica alle coppie dello stesso sesso e ai loro figli”. Ahhhh, ma allora tutto questo bailamme per un invito e un rammarico? E poi ancora con questo trattamento equo del lavoro e dei bambini? Tranquilli, l’Europa siamo ancora noi. Noi maschi. Etero.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: