Sarei un pelino preoccupato

Come volevasi immaginare, le dimissioni annunciate e traslate di circa un mese non hanno convinto i famosi mercati. Qui non si tratta più di un elemento che ha a che fare con la razionalità, evidentemente: manca la fiducia nell’uomo e, a cascata, nell’Italia. Spread e titoli alle stelle, il Presidente della Repubblica è preoccupato, e prende in mano il timone della crisi. Le persone comuni non ci capiscono più nulla. Non c’è molto da tergiversare qua e non mi pare abbia senso parlare di “gesto di responsabilità apprezzabile, anche se potrebbe inserire un margine di ambiguità temporale, dirimente per un Paese esposto da mesi alla speculazione finanziaria”. Ma va? Il problema è proprio il fatto che siamo sovraesposti e il “margine di ambiguità temporale” è l’ennesima fuffa à l’italienne. E il solito, tagliente, Laurenzi fotografa appieno il momento.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: