Articolo 41

Ricevo e volentieri pubblico il testo dell’intervento che Guido Melis ha tenuto alla Camera dei Deputati sul complesso degli emendamenti relativi alla modifica di alcuni articoli della Costituzione e, in particolare, dell’articolo 41 in materia di inziativa economica.

Signor Presidente, la Costituzione è cosa troppo seria perché si possa consentire di coinvolgerla e strumentalizzarla a beneficio di scelte o non scelte politiche. Non sono parole mie ma del presidente emerito della Corte costituzionale Valerio Onida, che considero un monito sempre valido per il riformatore costituzionale in tutte le epoche. Qual è il fine di questa proposta di revisione? In particolare, qual è il fine del cuore di questa proposta che riguarda l’articolo 41 della Costituzione? Ci dite che è quello di rendere libera l’iniziativa privata, in particolare l’iniziativa di impresa, libera dai lacci e laccioli dai quali sinora sarebbe stata oppressa. Io penso al contrario che il fine sia strumentale e che sia un fine ideologico, che come tale danneggerà gravemente l’equilibrio interno della Costituzione, la sua intrinseca armonia.

Mi consenta, signor Presidente, di rifarmi all’articolo 41 della Costituzione nella sua versione vigente: è un modello di limpido stile legislativo, si apre proclamando senza ombra di ambiguità alcuna che l’iniziativa privata è libera, affermazione che nella sua laconicità adamantina non ammette alcuna interpretazione capziosa. Pone poi come unico limite l’utilità sociale, concetto al quale fa seguire quelli della sicurezza, della libertà e della dignità umana, e al terzo comma subordina solo e unicamente alla legge, ripeto, solo alla legge, l’esercizio dell’attività economica sia pubblica che privata. Non bastava questa formulazione? Io dico che bastava, non c’era nessun bisogno di modificarla, pasticciarla e in parte stravolgerla. Si dice – l’ho letto qualche volta nella stampa della destra iperliberista – che l’utilità sociale è un criterio troppo ampio, che prefigura una zona grigia in cui la libertà economica affermata al comma principale sarebbe come vanificata dal successivo, ma nel testo che voi ci presentate – anche in quest’ultima versione rivista dal Comitato dei nove che ho avuto appena il tempo di scorrere – questo comma del vecchio articolo praticamente resta intatto, salvo l’aggiunta dei riferimenti ai principi fondamentali della Costituzione (continua qui).

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: