I buchi neri

«Chi mai sarebbe contento di andare a lavorare in ufficio? Chi mai scriverebbe su Facebook che fico andare al lavoro?». Parola della signorina hostess-cubista approdata in mamma ATAC un anno e mezzo fa. E perchè sorprendersi? Le recenti notizie secondo cui dal 2008 ad oggi ATAC, la municipalizzata romana dei trasporti, avrebbe promosso un’infornata di 854 tra amici e parenti per chiamata diretta, non dicono nulla di nuovo sullo spregiudicato utilizzo di queste aziende locali. Anche i sassi sono a conoscenza dei meccanismi che hanno sempre – e non certo solo dal 2008 – governato gli approdi dentro le accoglienti aziende romane, utilissime per piazzare una messe di persone che, al momento del voto, si ricordano, grate, dei loro mecenati.

Nessuna sorpresa, quindi, ma indignazione tanta, per una situazione che perdura da anni, nella quale enti che prestano un servizio pubblico operano senza seguire le regole del pubblico, assumono senza concorso o con selezioni ridicole, veri e propri buchi neri che spartiscono senza sosta, con rigida osservanza del manuale Cencelli, posti e cariche, in un far west feudale in cui, spesso, la politica alta non mette bocca o guarda da lontano, convinta assertrice del laissez faire della parentopoli. E’ un pubblico diverso, che agisce senza sentirsi responsabile e senza scoprirsi: basta guardare i siti delle c.d. municipalizzate, completamente senza nomi e riferimenti di dirigenti di tutti livelli, a differenza della tanto vituperata operazione trasparenza brunettiana (lo so, mi ripeto fino alla nausea). Ma chi controlla?

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , ,

One thought on “I buchi neri

  1. Dario Q. ha detto:

    Ohibò, ma è stato il ‘vostro’ Ichino a decretare che “Il concorso pubblico è ormai un ferrovecchio figlio di un sistema superato”….
    http://quintavalle.blogspot.com/2006/12/lipocrisia-del-concorso.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: