Siamo all’attaccapanni

Già, all’attaccapanni. La frutta l’abbiamo mangiata, poi dolce, caffè e pur anco ammazzacaffè raccontandoci gustose barzellette. Elezioni sì (fino a ieri), elezioni no (oggi, sembra) e calciomercato di peones e saltimbanchi parlamentari miracolati che Bubka gli fa un baffo, tentati da un gruppo di (ir)responsabilità nazionale, il tutto in un casino politichese incomprensibile ai comuni mortali e di una sfacciataggine senza fine. E secondo voi gli italiani, quelli che non evadono, che con due stipendi stiracchiano avanti, che continuano ad essere precari, che sono i deboli di fronte all’Italia dei potenti burini ripuliti, insomma quelli là, che dovrebbero pensare?

Dice Vittorio Feltri: “Vivremo alla giornata nella certezza che il patatrac è dietro l’angolo. La politica non c’entra più, è stata sostituita dalla psicoanalisi”. Come dargli torto? Attendiamo trepidanti il 28 settembre, data nella quale il Presidente del Consiglio dovrebbe presentare alle Camere i famigerati 5 punti di rilancio dell’attività di Governo (che tanto mi ricordano i 12 di Prodi): dopo, per favore, basta respirazione bocca a bocca. O il paziente guarisce e riprende a camminare, o la parola passi al Capo dello Stato. Nucara superstar permettendo, si capisce.

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: