I principi dell’economia

Notizie non molto rassicuranti dall’ISTAT: nello studio sui redditi e i risparmi del secondo trimestre 2009, appena reso pubblico, pare che le famiglie taglino le spese e non riescano a risparmiare abbastanza. La rilevazione, che pure – avverte l’ISTAT – è di fatto provisoria e suscettibile di rivisitazioni, registra un calo del reddito lordo e della propensione al risparmio delle famiglie.

Mario Draghi, il Governatore della Banca d’Italia, proprio oggi sulla stampa esprime dei cauti timori sulla solidità della ripresa, mentre un sondaggio presso i manager italiani effettuato  in occasione della sesta edizione del World Business Forum mette in evidenza che si uscirà dalla crisi grazie allo spirito imprenditoriale italiano, unico al mondo nella sua capacità di innovazione e adattamento.

In tutto questo, devo confessare che, ancor oggi, poco ho compreso sui meccanismi profondi di una crisi epocale. Mi è chiaro, tuttavia, che la pagano i più deboli, chi è a reddito fisso e i pensionati, sballottati in un incomprensibile frullatore di sigle e cifre incomprensibili ai più. Due suggerimenti per i curiosi: il nuovo film di Micheal Moore, la cui anticipazione trovo spassosa, e, a beneficio dei più ansiosi di entrare nelle pieghe dei meccanismi della moderna economia, la spiegazione in video di Ascanio Celestini.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: