La nuova sobrietà

Mi ha molto colpito un recente articolo di Chiara Saraceno, sociologa, sui temi del nuovo consumo responsabile al tempo della crisi economica, che pone l’accento su uno stile di vita che sembra stia subendo modifiche significative.

time

Lo spunto nasce da una copertina di Time, che parla della new frugality che le famiglie e gli individui si trovano a sperimentare oggi nella loro vita quotidiana: non si parla, infatti, semplicemente di riduzione del consumo, come nel caso della cosiddetta austerity degli anni ’70, ma del diffondersi di stili diversi, più responsabili e sostenibili, che nascono dalla crisi economica ma si giovano di un ripensamento più profondo dei comportamenti collettivi.

E’ indubbiamente ancora presto per capire se le vicende degli ultimi mesi porteranno a mutamenti duraturi e se ci sarà una vera e generale modifica dell’attuale modello di sviluppo. Probabilmente questa può essere l’occasione – anche alla luce delle tragiche condizioni di chi precipita al di sotto di condizioni di vita dignitose –  di saggiare quante e quali siano le tante spese (in termini monetari e di tempo) per  beni e servizi palesemente indotti di cui potremmo fare a meno dall’oggi al domani senza danni e, anzi, con qualche vantaggio.

Annunci
Contrassegnato da tag ,

One thought on “La nuova sobrietà

  1. Carlo Specchi ha detto:

    Troppo tardi credo….buon lavoro! CS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: