Operazione “pesce sostenibile”

In un recente e curioso articolo si dà notizia di come distribuzione, ristoranti e istituti pubblici lavorino assieme, contribuendo alla lotta alla dilapidazione delle risorse ittiche degli oceani.

 pesca-sostenibile

Il tono è relativamente scherzoso, ma è partita una sorta di organizzazione di controllo attraverso la rete, con la possibilità, ad esempio, di verificare se si tratta di una specie di pesce locale o invece di una a rischio (locale o non). Alcuni istituti, come il Monterey Bay Aquarium, una delle principali stazioni oceanografiche californiane, hanno addirittura stabilito un partenariato con un centinaio di ristoranti che  si impegnano a servire solo pesce oceano-compatibile, garantendone in cambio l’affidabilità con un proprio marchio di garanzia. Inizia a crescere anche il numero dei sushi bar che hanno deciso di servire esclusivamente pesce sostenibile, contagiando altri paesi, come Canada, regno Unito e Giappone.

Insomma, alcuni piccoli esempi che, tuttavia, possono avere un positivo effetto moltiplicatore nel largo consumo e nella creazione e sostegno del consumo critico.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: