La sostanza di un rito civile

Oggi Barack Hussein Obama ha giurato quale 44° Presidente degli Stati Uniti d’America e milioni di persone in tutto il mondo hanno seguito l’evento in diretta.

 

Nessuna considerazione di merito in questa sede ma, ci si chiede, perchè una cerimonia civile come quella cui abbiamo assisitito oggi è praticamente impensabile in Italia? Difficile immaginare una analoga invocazione di un religioso in una occasione simile? Certamente. La inevitabile dose di retorica che ha accompagnato il cosiddetto inaguguration day ci fa un pò sorridere? Direi di sì. Eppure, sentire le parole di un uomo che pochi, fino a non troppi anni fa pensavano impossibile vedere alla Presidenza (qui una su biografia ufficiale), vedere le centinaia di migliaia di persone che affollano una capitale nella morsa del gelo e ammirare le tante bandiere un pò di invidia non può non suscitarla.

Un altro mondo? Sì, sicuramente. Epperò, mi domando, un pò di ritualità, che alimenti anche una scintilla di sana comunanza, farebbe così male a casa nostra? E, tanto per fare un esempio banale e rimestare nelle cose italiche, perchè il pubblico impiegato che viene assunto nello Stato non giura più? A volte, si farebbe bene a ricordarlo, la forma è anche sostanza.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: